CURRICULUM

Curriculum vitae di Antonetta L. Bruno

Posizione: Prof. Ordinario

SSD: Lingua e Letteratura coreana (L-OR/22)

Facoltà di afferenza: Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche, Studi Orientali

Dipartimento di afferenza: Istituto Italiano di Studi Orientali-ISO

Corso di Laurea: Lingue e Civiltà Orientali

Regime di impiego: Tempo pieno

Antonetta Lucia Bruno si è interessata all'inizio dei suoi studi di aspetti antropologico-linguistici dello sciamanesimo coreano, svolgendo lunghi periodi di ricerca sul campo in diverse regioni della Corea per raccogliere materiali e testimonianze relativi a diverse tradizioni, e in particolare ai diversi registri linguistici propri del linguaggio degli sciamani. Per la formazione teorica, dopo la laurea all'Istituto Universitario Orientale di Napoli (I.U.O.), ha studiato aell'Università Nazionale di Seoul, dove nel 1997 ha completato il corso di dottorato. Nel 2002 ha conseguito il Ph.D. in Studi Coreani presso la Leiden University (Paesi Bassi). Le pubblicazioni di questi anni si incentrano sull'esplorazione del linguaggio sciamanico, delle strategie linguistiche, della commutazione dei livelli di parlato, della trasformazione emotiva dei partecipanti e alle sedute sciamaniche mediante il linguaggio verbale e non verbale, incluso quello degli oggetti. Ha tenuto seminari sugli atti linguistici e i diversi registri degli sciamani presso molte università all’estero. Antonetta L. Bruno continua a svolgere ricerche sugli aspetti linguistici nell’ambito della società e cultura coreana spaziando in svariati contesti (religione, cinema, internet, cibo).

Nella sua attività di professore di lingua e civiltà coreana all'Università di Roma, Sapienza, ha innaugurato e sviluppato, anche grazie al sharing-cost con la Korea Foundation, il curriculum di coreano che ora prevede un percorso completo, dalla laurea triennale e la magistrale, al dottorato di ricerca. In ambito internazionale ha contribuito a sviluppare gli studi coreani in Europa tramite l' Association of Korean Studies in Europe (AKSE), che puo' senza dubbio ritenersi il piu' importante organismo internazionale in ambito accademico per gli studi coreani, di cui e' stata membro del consiglio direttivo, segretaria esecutiva e presidente. E' autrice del saggio monografico The Gate of Words, Language in the Rituals of Korean Shamans. Sociolinguistic Perspective (CNWS, University Leiden Press, 2002). Fra le altre pubblicazioni, si segnala un contributo al volume Korean Religious in Practice (Princeton University Press). Con B.C.A. Walraven è co-curatrice del volume Canti sciamanici coreani (Torino: UTET, 2006). E' autrice, dei testi didattici sulla lingua e traduzione coreana e ha approfondito le tematiche dell'epistemologia della traduzione in ambito antropologico.

Formazione accademica

2001 - Conseguito il Ph.D. presso Centre for Korean Studies, University of Leiden, The Netherlands. Titolo della tesi: The Gate of Words: Language in the Rituals of Korean Shamans,

1997 - Completati I corsi di Ph.D. presso Seoul National University, Department of Anthropology.

1991 – Laurea in Lingua e letteratura coreana , Istituto Universitario Orientale di Napoli (I.U.O.). Summa cum laude e dignità di stampa .

Titolo e posizione attuali

-Professore ordinario, titolare della cattedra di Lingua, letteratura e civiltà coreana, Università di Roma Sapienza, (ha conseguito l'abilitazione scientifica nazionale alla docenza per la prima fascia nel 2012 e nel 2019);

-Presidente di AKSE (Association of Korean Studies in Europe), 2011-2015;

- Nominata Ram per la Corea del sud (2018);

- Membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in Storia e Civiltà dell’Asia e dell’Africa, ora “Civiltà, culture e società dell’Asia e dell’Africa” (dal 2008 ad oggi);

- Presidente di Centro di ricerca di studi coreani (CRSCorea, dal 2015 ad oggi);

- Membro delle commissioni per le selezioni dei collaboratori linguistici di lingua coreana;

- Membro della commissione per la selezione degli studenti per gli accordi di scambio mobilità studenti di cui è responsabile.

Membro dell’editorial board di riviste indicizzate e di classe A

- Direttore e membro del comitato scientifico della Collana di studi coreani di Aracne editrice (dal 2014 ad oggi);

- Membro dell’Editorial Board, The Review of Korean Studies (RKS), Korean Citation Index equivalente a Classe A (dal 2017 ad oggi);

- Membro dell’Advisory Board, Bochum Yearbook of East Asian Studies (dal 2017 ad oggi)

- Membro dell’Editorial Board, Sungkyun Journal of East Asian Studies, Sungkyun University Press, Thomson Reuter’s Current Contents and Arts & Humanities Citation Index (A&HCI), SCOPUS, EBSCO and the Bibliography of Asian Studies (BAS) (dal 2012 ad oggi)

- Membro dell’Editorial Board, Journal of Korean Religions, Sogang University, Arts & Humanities Citation Index (A&HCI), JSTOR, and ATLA) (dal 2012 ad oggi)

- Membro dell’Overseas Board of Korean Society of Cultural Anthropology (dal 2008 ad oggi)

- Membro dell’Editorial Board, Rivista degli studi orientali, Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali, Sapienza Università di Roma, Classe A (dal 2015 ad oggi);

- Membro dell’Editorial Board - Cross-Cultural Studies, the Institute of Cross-Cultural Studies in the Department of Anthropology, of Seoul National University SNU (dal 2015 ad oggi).